E se un occhiale potesse contribuire a salvare i nostri oceani?

Anche un occhiale può fare la differenza e contribuire a ripulire gli oceani dalle tonnellate di plastica infestante e nociva per l’intero mondo marino.

La situazione dei mari è sempre più difficile, ogni secondo vengono scaricati in acqua 250 kg di plastica che mettono a rischio tutto l’ecosistema marino. Bastano queste poche informazioni per capire che ciascuno di noi, nel suo piccolo, può e deve fare la differenza: è sempre più importante, infatti, la quota di consumatori che orienta le scelte di acquisto sulla base della sostenibilità dei prodotti e delle aziende produttrici. L’ottica del riciclo e riutilizzo, il risparmio energetico nella produzione, l’utilizzo di materie prime sostenibili diventano parametri rilevanti nella scelta dei consumi quotidiani.

Anche il settore ottico si sta muovendo nella stessa direzione e Santagostino, nei suoi corner di vendita occhiali, ha deciso di ospitare le montature dell’innovativa azienda “Sea2See”, che dal 2015 raccoglie plastica dagli oceani per trasformarla in bellissime montature 100% sostenibili.

Ho sempre sognato di creare un prodotto che avesse un impatto sull’ambiente” dice François Van den Abeele, fondatore e CEO di “Sea2See”, che cresciuto in Africa ha collaborato a lungo con “Ocean Cleanup” per il recupero della plastica nell’Oceano Pacifico. “Gli occhiali sono fatti di plastica: quale migliore occasione, allora, per arrivare alla grande distribuzione con un prodotto che potesse far pensare il consumatore e sensibilizzarlo?

Guarda il video che racconta la storia di Sea2See.

Le montature Sea2See sono realizzate in plastica riciclata al 100%. 

La plastica utilizzata è tutta recuperata negli oceani, attraverso imbarcazioni attrezzate e gruppi di pescatori instancabili che portano a riva circa mezza tonnellata di plastica al giorno, per il momento al largo di Ghana e Senegal. Una volta pulita in Africa, la plastica viene poi lavorata e trasformata in piccole biglie in Spagna e Portogallo. Ultimo passaggio: le biglie arrivano in Italia dove prendono nuova vita e assumono la nuova forma di montatura.

Ma non è solo il pianeta a guadagnarci: centinaia di famiglie africane beneficiano di questa nuova forma di economia circolare, perché i chili di plastica recuperati vengono venduti come “materia prima” a tutti gli effetti.

Dove il resto del mondo vede uno spreco, Sea2See ha visto un’opportunità e, alla fine del processo, un prodotto di moda raffinato e sostenibile.

Le montature “Sea2See” sono disponibili nel corner di vendita occhiali del Santagostino di Repubblica (via Castaldi 6) e l’équipe di ottici lavora all’ascolto delle esigenze degli utenti, cercando di proporre la migliore esperienza di acquisto.

Prenota un consulto gratuito.